.
Annunci online

homo quisque faber ipse fortunae suae
30 novembre 2009
per voi che state dall'altra parte del mondo..

3 anni e mezzo sono passati da quella notte infinita, ma mai come ora sembra così attuale.. Rivivere quei momenti nella voce incrinata di una moglie, attraverso le parole scritte di una figlia, è una cosa che volevo scongiurare, ma è tornata come un macigno.

Sono momenti difficili e troppi chilometri ci separano, ma il mio cuore è per voi.. ora e per tutte le ore che rimangono.

Vi voglio bene, tanto..




permalink | inviato da pieroblog il 30/11/2009 alle 23:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
29 novembre 2009
raggio..

Il sole volge al tramonto tra nuvole, freddo autunnale e pensieri..

Tu raggio, hai voglia di passare.. e allora dal giallo passi all'arancio, ti fai strada tra il cielo grigio, e arrivi. Arrivi ad incendiare quelle mura che sono scaldate dalla sola fiamma del fuoco, disegnando figure che attraggono la mia attenzione, animando i pensieri, portandomi là dove non son riuscito ad arrivare con il mio corpo.

Tu raggio puoi entrare dove io non posso, tu raggio sei bellissimo..




permalink | inviato da pieroblog il 29/11/2009 alle 15:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
29 novembre 2009
te..
anche se non leggi..





permalink | inviato da pieroblog il 29/11/2009 alle 13:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
29 novembre 2009
Sorriso falso..

La prima persona che mi dice stai cambiando, ed io mi sento di sorridere.. sorridere con il me di fuori ma non con il me di dentro. Non so perché tutto questo mi smuove dentro, muove verso qualcosa che mi fa star male, probabilmente perché è il mio sentire che mi spinge, ma poi c'è la ragione che mi trattiene. Non voglio trovarmi ancora in situazioni che già conosco, in quell'amore che è troppo macchiato di atteggiamenti, e allora preferisco starmene al mio posto. Spett-attore della mia vita, il me più vero che ancora stenta a farsi riconoscere all'esterno, o che semplicemente non vuole essere frainteso!




permalink | inviato da pieroblog il 29/11/2009 alle 12:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
28 novembre 2009
Insieme a te sto bene - Battisti
che cosa vuoi da me,
cosa pretendi da me
se e' giusto non lo so,
elementari si e no
la donna e' donna e tu una donna sei,
che importa cosa fai
resta qui con me
finche' vuoi che da mangiare c'e'
insieme a te sto bene
tra le braccia tue cosi''
adesso non parlare
anch'io sai
no ho avuto piu' di quel
che ora tu mi dai
tu prima
eri sola
il tempo corre e vola
oh non spiegarmi chi sei
perche' vai sempre bene per me
la donna e' donna donna e tu una donna sei,
che importa cosa fai
resta qui' con me
finche' vuoi che freddo non avrai mai.
insieme a te sto bene
tra le braccia tue cosi'
adesso non parlare
anch'io sai no ho avuto piu'
di quel che ora tu mi dai.



permalink | inviato da pieroblog il 28/11/2009 alle 19:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
28 novembre 2009
il tempo dell'amore..

Oggi è la prefestiva della prima d'Avvento, oggi c'era papà in cattedra.. e neanche a farlo a posta, io che mi ero proprio dimenticato di quest'appuntamento, l'ho sognato stanotte che mi sorrideva. Sorrideva alla strada iniziata a percorrere, a questo cuore che vuole amare ma senza costrizioni, a quell'intimità che lui ha conosciuto.

C'è tempo e tempo, ma quello dell'amore non può avere costrizioni.. altrimenti non è vero amore!




permalink | inviato da pieroblog il 28/11/2009 alle 18:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
25 novembre 2009
mah..
Che cosa c'è che mi spinge a farmi del male?
Se solo lo sapessi.. non ci starei di merda!



permalink | inviato da pieroblog il 25/11/2009 alle 20:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
22 novembre 2009
..tremo ma "amo"!

Mi preoccupo di capire, di cercare, di pensare, ma mai ho messo in dubbio i miei sentimenti..

Un “no” non vuol dire che non provo più nulla, ma questo forse è di difficile interpretazione. Cammino nel bosco, solo il rumore dei fruscelli che si spezzano sotto i miei passi, la nebbia non mi fa scorgere oltre il primo tronco, ma sono fiducioso e vado avanti. Arrivo, anzi arriviamo, dove la foresta diventa pianura, perché tu sei in me!

Il freddo mi fa tremare, tremo ma “amo”!




permalink | inviato da pieroblog il 22/11/2009 alle 12:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
21 novembre 2009
va futuro, va..

Il terrore che si ripresenta, la paura che tutto può crollare, e questa volta negli occhi di un figlio che ha paura per il padre.. il desiderio di un figlio sistemato, dell'incapacità di fare del male alle mosche, di una vita non goduta, tutto che lascia presupporre ad un futuro “senza”.

Ma le ore stanno scorrendo e questo futuro sembra sempre più lontano.. va futuro, va e lascia che almeno i sogni di questo figlio possano essere realizzate, per la dipartita c'è sempre tempo!




permalink | inviato da pieroblog il 21/11/2009 alle 12:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
18 novembre 2009
rabbia..

Insofferenza che è più giusto chiamare “rabbia”. Ho i minuti contati, corro distrattamente, ma l'occhio è vigile e allora vedo. In una frazione di secondo riconosco..

Il cuore mi sbalza, le pulsazioni aumentano, insofferenza, insofferenza, insofferenza.. non capisco e mi chiedo, ho bisogno di parlare e invece “ci mettete la cornice natalizia sulle ns. pagine?”.

Continuo a non capire che cosa mi agita e poi 132 caratteri per dirmi che la mia insofferenza è solo rabbia. Rabbia per tutte le domande a cui non avrò risposta, per quel dare l'ultima possibilità a mo' di volontariato, per quella cattiveria celata e forse non riconosciuta che ha solo di automatico.

Il problema è mio e soltanto mio, ma tu questo lo ignori, perché forse non mi hai neanche visto!




permalink | inviato da pieroblog il 18/11/2009 alle 19:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
18 novembre 2009
sopore o torpore..

Parole che risuonano come un messaggio criptato, un messaggio che seguendo strade contorte può arrivare, ma che sono portatrici di insofferenza. Si può vivere nell'alveolo della protezione, ma l'intimo rimane.

Un possibile abbraccio che dura 120', quella gelosia che la fa da padrona, quella gelosia che non ha senso di esistere, no, non può esistere.. non sono proprietario della vita altrui, ma neanche pagliaccio e ignorante che ha due piedi e due braccia.

Allo stesso modo di come ti sei presa il mio cuore, ora lo stai perdendo.. o forse lo stai solo cestinando!?

Non voltarti mai, non guardarti dentro, perché le brutture non sono capaci di scuoterti, ma solo di farti vedere un sopore a te inconcepibile!




permalink | inviato da pieroblog il 18/11/2009 alle 12:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 novembre 2009
comprensibile paura..
Più giorni vissuti in uno stato di agitazione surreale, mi distraggo, ma poi torno a pensarci. Pensieri che vanno, pensieri che vengono, in fin dei conti sono stato io a dire di “no”, eppure c'è qualcosa che non mi convince. Mi sforzo di capire fin dove posso arrivare, quello che valgo, cosa posso offrire al mondo, ma tutto mi ritorna riflesso da quello specchio che vive, che ha una sagoma, che ha un'anima!

Comprensibile paura..




permalink | inviato da pieroblog il 17/11/2009 alle 22:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
11 novembre 2009
indefinito..

Svegliarsi dal sonno, un incubo forse, o forse la sola testa che viaggia verso l'indefinito.. Inutile chiedersi quando quello che parte da me, non mi lascia libero di considerare quello che tu hai fatto a me!

Non cambierai, non cambieremo, e quel po' che sei riuscita a cambiare di me, ha fatto solo uscire il “me” più brutto. Ed io di nuovo in delle dinamiche che già conoscevo; io non ho bisogno di essere cambiato, ma devo riuscire a non farmi cambiare.. se cambierò, sarà solo merito mio!




permalink | inviato da pieroblog il 11/11/2009 alle 20:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sentimenti
7 novembre 2009
Auguri fratè..

La testa scoppia, sabato di merda e i pensieri non mi lasciano respiro.. Si rincorrono, scappano, si scontrano, mi chiedo se senza quel mio “no”, ora staremmo ancora qui a scazzarci per un giorno non vissuto!

Oggi è il compleanno di un grande fratello, e chi sa se te ne sei ricordata.. ah dimenticava, c'è fb per queste cose.




permalink | inviato da pieroblog il 7/11/2009 alle 18:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sentimenti
5 novembre 2009
derelitto..

Basta poco per perdermi nei pensieri, guido e non mi rendo conto della strada che faccio..

Il problema sono io, ma quello che mi stupisce è che non ho voglia di riscattarmi!

Sono smunto, esanime, privo di testosterone, ma sono pur sempre Piero, ed anche se forse mi rendo conto che io lo sono sempre stato così, pigro, svogliato, senza iniziativa, non devo certo smuovermi per piacere ma per piacermi. Non credo di essere un derelitto della seconda guerra mondiale, ma chi mi ci fa sentire non si rende conto che mi ci fa stare solo male. Cazzo, ma così complicato sono??




permalink | inviato da pieroblog il 5/11/2009 alle 14:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sentimenti
4 novembre 2009
fare centro su me..

Mi dici perché e forse il mio perché non è così forte da farmi capire..

Fare centro su me stesso non vuol dire escludere qualcuno, ma soltanto avere la consapevolezza di non aver niente di buono da offrire, niente di quel po’ che mi viene richiesto..

C’è, c’è stata e ci sarà, ma quello che non c’è ora è solo Piero!




permalink | inviato da pieroblog il 4/11/2009 alle 23:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sentimenti
1 novembre 2009
1 Novembre..

Un giorno come tanti altri, una domenica come tante altre, ma oggi non è proprio così!!

Non riesco ad unirmi alla massa e soprattutto, questo ricordo è più vivo che mai. Ma oggi è anche primo novembre, il terrore di aver creato umiliazione misto al terrore di un sentire a me ignoto. Iniziativa, estro, inventiva, quando basterebbe anche il più remoto dei posti pur di stare insieme.. ma questo è troppo difficile da capire!!




permalink | inviato da pieroblog il 1/11/2009 alle 13:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno        dicembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

 

piero747@hotmail.com

colafrancesco@email.it


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

io

agosto 2004


settembre 2006

agosto 2007

luglio 2010

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

il mio volontariato



La nostra Sottosezione


11 febbraio 2000


gennaio 2006

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

le mie origini



Arce (FR)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Ode alla Vita 

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

Pablo Neruda

*****

La vostra gioia è il vostro dolore senza maschera, e il pozzo da cui scaturisce il vostro riso, è stato sovente riempito dalle vostre lacrime.
Quanto più a fondo vi scava il dolore, tanta più gioia potrete contenere.
quando siete gioiosi, guardate nella profondità del vostro cuore e scoprirete che è proprio ciò che ieri vi ha fatto penare a darvi gioia, e quando siete tristi, guardate ancora nel vostro cuore e vedrete che state in realtà piangendo per quello che ieri vi ha dato godimento.

Khalil Gibran

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il mio libro preferito

Un aviatore e' costretto da un'avaria ad atterrare in pieno deserto: 
sabbia, solitudine, e sopra il suo capo le stelle... 

Ma, ad un tratto, una voce: "Mi disegni, per favore, una pecora?" ...

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

DISCLAIMER
Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha, comunque, carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. I commenti anonimi saranno cancellati. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarmi per chiederne le rimozione.